ComunicazioneComunichiamo lo sviluppoNotizie

Avviso pubblico per il finanziamento di interventi finalizzati all’inserimento lavorativo di soggetti discriminati e svantaggiati

Il Dipartimento Pari Opportunità – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (UNAR) promuove il ‘Programma sperimentale di intervento per la promozione dell’inserimento lavorativo di soggetti discriminati e svantaggiati’ – Progetto DJ – Diversity on the job, finanziato con fondi a valere sul PON “Governance e Azioni di Sistema” 2007-2013 – Ob. Convergenza.

Il programma è attuato da Italia Lavoro e mira a realizzare obiettivi di capacity building nei confronti dell’associazionismo non economico e di empowerment nei confronti dei target a forte rischio di esclusione sociale.

Destinatari
I destinatari dei percorsi sono:

  • Linea 1: soggetti appartenenti alle categorie a rischio di discriminazione per orientamento sessuale ed identità di genere, anche con riguardo a soggetti a rischio di discriminazione multipla, residenti nelle quattro Regioni Obiettivo Convergenza: Calabria, Campania, Puglia e Sicilia;
  • Linea 2: soggetti appartenenti a Comunità Rom, Sinti e Caminanti (RSC) residenti nelle quattro Regioni Obiettivo Convergenza Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, con particolare riferimento alla popolazione femminile ed alla popolazione giovanile disoccupata di lungo periodo e a forte rischio di esclusione sociale.

Soggetti promotori
Possono partecipare al presente avviso enti ed associazioni che abbiano come finalità prevalente la promozione dei diritti e della parità di trattamento delle persone, specificamente rivolti alla prevenzione e al contrasto della discriminazione fondata sull’orientamento sessuale ed identità di genere e/o al contrasto della discriminazione nei confronti di soggetti svantaggiati RSC, a condizione che siano soggetti privati abilitati all’attivazione di tirocini ai sensi delle normative regionali di riferimento.

Nel caso in cui gli enti e le associazioni di settore non possano operare in qualità di ente promotore, sarà possibile presentare domanda in partenariato con altro ente o associazione che possa operare in tale veste.

Maggiori informazioni qui >>