Comunicazione

Mibact: via ai contributi del Fondo Unico per lo Spettacolo (FUS)

C’è tempo fino al 31 gennaio 2014 per presentare domanda di contributo a valere sul Fondo Unico per lo Spettacolo (FUS). Lo ha annunciato il Ministero dei Beni culturali, attivando la procedura telematica per l’inoltro delle istanze.

Il Fondo unico per lo Spettacolo, istituito dalla Legge n. 163 del 30 aprile 1985, finanzia le attività negli ambiti:

  • Musica,
  • Teatro,
  • Danza,
  • Circhi e spettacolo viaggiante.

Musica

Per quanto riguarda la musica il Fondo sostiene:

  • la lirica tradizionale e ordinaria,
  • le istituzioni concertistico orchestrali,
  • le attività concertistiche e corali,
  • i festival e le rassegne,
  • i concorsi di composizione ed esecuzione musicale,
  • i corsi di perfezionamento professionale,
  • la promozione della musica,
  • i progetti speciali,
  • le formazioni strumentali giovanili,
  • l’attività all’estero.

Teatro

I contributi sono destinati a:

  • teatri stabili ad iniziativa pubblica,
  • teatri stabili ad iniziativa privata,
  • teatri stabili di innovazione,
  • imprese di produzione,
  • teatro di figura,
  • attività di distribuzione, promozione e formazione del pubblico,
  • esercizio,
  • promozione teatrale e perfezionamento professionale,
  • promozione del teatro di strada,
  • rassegne e festival,
  • progetti speciali,
  • attività all’estero.

Danza

Alle agevolazioni possono accedere:

  • compagnie di danza,
  • organismi di distribuzione, promozione e formazione del pubblico (circuiti),
  • attività di esercizio teatrale,
  • attività di promozione della danza e perfezionamento professionale,
  • rassegne e festival,
  • progetti speciali,
  • attività all’estero.

Circhi e spettacolo viaggiante

Il FUS finanzia:

  • attività circense all’estero,
  • attività circense in Italia,
  • festival e rassegne,
  • attività promozionali, assistenziali ed educative.

L’accesso alla procedura on line sarà chiuso alle ore 15.00 del 31 gennaio, mentre la consegna delle domande presso la sede della Direzione Generale del Mibac potrà essere effettuata fino alle ore 17.00 dello stesso giorno.